L'11 settembre 2019 ci sarà il test per formare la graduatoria di ammissione alle lauree triennali delle professioni sanitarie, prova i test per simulazioni online.

Il decreto ministeriale pubblicato il 28 marzo ha definito le caratteristiche della prova, 60 quesiti con 5 risposte di cui una sola esatta il tempo per completare la prova è di 100 minuti. Un test da preparare con cura perchè si possono fare errori generici che possono fare la differenza.

Esercitarsi con cura è importante e per avere un'idea di cosa ti aspetta puoi utilizzare i quiz ad accesso libero, così da fare una simulazione online LINK, oppure se desideri scaricare le prove sono al LINK, oppure per scegliere il libro 2019 vedi Amazon LINK

Come fare i test per una buona simulazione online?

L'ideale è comprendere la proprie capacità di partenza, trovare le lacune e risolverle.

Quindi devi preparati per fare quiz per 100 minuti consecutivi, perchè perdere la concentrazione prima della fine del tempo può voler dire sbagliare delle risposte e perdere punti preziosi.

Scarica il nostro modello vuoto così da poter fare una simulazione realistica, il giorno della prova farai il test su carta e non online.

Gli articoli del decreto ministeriale che interessano le lauree delle professioni sanitarie:

Articolo 2 (Prova di ammissione ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi Dentaria)


1.La prova di ammissione ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi Dentaria, alla quale partecipano i candidati comunitari, i candidati non comunitari di cui all'articolo 26 della Legge n. 189 del 2002 citato in premessa e i candidati non comunitari residenti all'estero, è unica per entrambi i corsi ed è di contenuto identico in tutte le sedi in cui si svolge la prova come da programmi di cui all’allegato A del presente decreto.  Essa è predisposta dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) avvalendosi di una Commissione di esperti con comprovata competenza in materia, individuati nel rispetto dei principi di imparzialità, trasparenza e riservatezza, tenuti al più rigoroso rispetto del segreto professionale e d'ufficio.
2. La prova di ammissione consiste nella soluzione di sessanta quesiti che presentano cinque opzioni di risposta, tra cui il candidato deve individuarne una soltanto, scartando le conclusioni errate, arbitrarie o meno probabili, su argomenti di: cultura generale e ragionamento logico; biologia; chimica; fisica e matematica. Sulla base dei programmi di cui all'Allegato A, che costituisce parte integrante del presente decreto, vengono predisposti: dodici (12) quesiti di cultura generale; dieci (10) di ragionamento logico; diciotto (18) di biologia; dodici (12) di chimica; otto (8) di fisica e matematica.
3. La prova di ammissione ha inizio alle ore 11:00 e per il suo svolgimento è assegnato un tempo di 100 minuti.
4. Le procedure relative e connesse allo svolgimento della prova sono disciplinate nell'Allegato 1, che costituisce parte integrante del presente decreto.
5. I candidati allievi della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa che intendono avvalersi della riserva di posti prevista nella convenzione stipulata con l'Università di Pisa devono superare la prova di ammissione al corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia in una delle sedi universitarie statali con un punteggio pari o superiore a quello dell'ultimo avente titolo all'immatricolazione nell'Università di Pisa all'atto del primo scorrimento della graduatoria.
6. Per il Corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e protesi dentaria le Università presenti nel territorio italiano presso le quali sono attivi i corsi di laurea di cui al presente articolo possono erogare corsi di preparazione al test tenendo conto dei programmi di cui all’allegato A  del presente decreto. Le modalità di svolgimento dei corsi sono definite da ciascun Ateneo e pubblicate sul relativo sito web dedicato.

Articolo 7
(Prova di ammissione ai corsi di laurea delle Professioni Sanitarie)

1. Per l'accesso ai corsi di laurea delle Professioni Sanitarie la prova di ammissione è predisposta da ciascuna Università ed è identica per l'accesso a tutte le tipologie dei corsi attivati presso il medesimo Ateneo.
2. La prova di ammissione verte sugli argomenti di cui al precedente articolo 2, comma 2, ed è definita sulla base dei programmi di cui all'Allegato A, che costituisce parte integrante del presente decreto.
3. La prova di ammissione ha inizio alle ore 11:00 e per il suo svolgimento è assegnato un tempo di 100 minuti.
4. Ciascun Ateneo assicura lo svolgimento della prova in conformità ai principi generali di cui all'Allegato 1 del presente decreto.
5. Ciascun Ateneo è tenuto a definire procedure idonee a consentire ai candidati di esprimere l'ordine di preferenza per i corsi di laurea per la cui ammissione hanno sostenuto la prova.

Le materie sono elencate nell'allegato A

LINK al decreto ministeriale